Dall'Angelo di Verola
Ottobre 2011

Il Coro parrocchiale “San Lorenzo"
a servizio delle celebrazioni eucaristiche straordinarie


l gruppo corale ha partecipato alle grandi funzioni legate al Congresso Eucaristico Nazionale presso il Duomo di Osimo e il Duomo di Brescia.

Il mese di settembre appena conclusosi ha visto la Chiesa Italiana impegnata in grandi eventi liturgici legati al Culto Eucaristico. Tali celebrazioni hanno avuto il loro culmine nella prima metà del mese, con il grande evento straordinario del  Congresso Eucaristico Nazionale, celebrato nella Diocesi di Ancona-Osimo nelle Marche, apertosi nel pomeriggio di sabato 3 settembre e conclusosi l’11 settembre con la S. Messa solenne celebrata dal papa S.S. Benedetto XVI presso Ancona.

coro 2011 osimo


Oltre a questo grande evento centrale, tutta la Chiesa con le sue Diocesi d’Italia è stata chiamata a soffermarsi sul  significato del grande dono dell’Eucarestia, con manifestazioni, celebrazioni, spunti di riflessione e momenti di adorazione, che hanno coinvolto tutte le Parrocchie dislocate sul territorio nazionale.


Anche Verolanuova è stata coinvolta con le riflessioni che hanno sfociato nel momento intenso della “Notte Bianca” di adorazione e nella giornata successiva di preghiera.


La nostra Parrocchia, però, ha avuto momenti particolari di partecipazione attraverso l’intervento del Coro “San Lorenzo” che si è trasferito nella terra marchigiana nelle giornate del 3 e 4 settembre per partecipare da vicino alle celebrazioni legate al Congresso Eucaristico.
 

La trasferta del Coro ha avuto come momenti culminanti il  “Concerto-Meditazione” della serata di sabato 3 settembre nel  Duomo di Osimo, dal titolo  “Eucarestia: memoriale d’amore”, con riflessione attraverso il canto e la lettura di testi e poesie sui grandi misteri dell’Eucarestia, Passione-Morte e Resurrezione di Nostro Signore Gesù Cristo. Si è trattato di un momento in cui si è realizzata una splendida fusione fra cultura e fede, culminata e ancor più valorizzata nella scelta inaspettata (anche se legata a una partecipazione purtroppo numericamente scarsa di assemblea) di offrire i contenuti del concerto con il Santissimo Sacramento esposto. La serata si è trasformata per tutti in un momento di intenso nutrimento spirituale, oltre all’emozione di udire riecheggiare le nostre note sotto le volte dello splendido tempio romanico.coro 2011 duomo osimo

Nella mattinata del giorno 4 settembre il Coro ha animato, sempre nello stesso Duomo, la S. Messa solenne delle ore 11,00 proponendo canti a prevalenza eucaristica; abbiamo voluto, con questa scelta, sentirci in comunione con i fedeli presenti alla celebrazione solenne di apertura del Congresso Eucaristico, che in contemporanea si svolgeva nella vicina Ancona.

L’uscita del Coro ha visto anche qualche momento piacevole: in particolare, la visita alle famose e meravigliose Grotte di Frasassi, o la sosta alla Basilica e alla Santa Casa di Loreto. Inoltre, sono stati sempre piacevoli i momenti di amicizia, di serena distensione, di convivialità, ma anche di reciproco e fraterno sostegno.

Il Coro Parrocchiale di Verolanuova ha inoltre dato il proprio contribuito per un altro momento celebrativo importante di carattere eucaristico, questa volta della nostra Diocesi: la  “Notte Luminosa” voluta dal Vescovo per l’adorazione eucaristica della Città di Brescia. L’evento ha avuto inizio nella serata di sabato 17 settembre nel Duomo Vecchio con una celebrazione di apertura e altri interventi introduttivi per poi continuare nell’arco di tutta la notte con momenti di riflessione e adorazione, fino alla conclusione, presieduta dal Vicario Episcopale Mons. Gianfranco Mascher, con la Reposizione e la S. Messa solenne dell’alba alle ore 7,00,  animata dal nostro Coro Parrocchiale.

Il Coro “San Lorenzo” ha partecipato volentieri a tutte queste manifestazioni, che sono perfettamente in linea con la scelta iniziale fatta al momento della sua fondazione, che risale ormai a 15 anni fa: ovvero, quella di dare prevalenza, se non addirittura esclusività, all’animazione delle funzioni liturgiche, rispetto ad altre attività a carattere culturale-concertistico. Inoltre, possiamo dire che il sacrificio richiesto è stato ben ripagato dalla gioia dello stare insieme, dalla percezione di appartenenza forte al gruppo, dal clima di fraterna amicizia, dalla  fortificazione spirituale, e….perché no? … da un pizzico di orgoglio del sentirci apprezzati e richiesti anche fuori dalle mura della nostra bella cittadina.

È con questo spirito che vorremmo crescere anche numericamente e condividere queste belle esperienze anche con nuovi amici, che attendiamo con gioia e invitiamo caldamente ad unirsi a noi.

Ringraziamo tutti quanti si sono prodigati o hanno contribuito in vari modi per la buona riuscita di tutte queste nostre iniziative.

A nome di tutti …

Fiorlorenzo Azzola

Informazioni aggiuntive

Abbiamo 7 visitatori e nessun utente online